Le gioie dell’insegnamento centocinquesima

La didattica a distanza

di Marika Marianello

IMG-20200406-WA0010

E così, dopo un lungo periodo di webinar  e d’autoformazione imposta, forzata e intensa sulle piattaforme più all’avanguardia e alla ricerca di materiali didattici stimolanti e fruibili, e dopo una cascata di circolari, e-mail, messaggi, fake news, meme, catene de Sant’Antonio e santini di Padre Pio e inviti a pregare insieme a Papa Francesco e consigli di classe informali e ufficiosi su Whatsapp, tra risposte stizzite e celebrazioni dell’ego varie, in una sorta di competizione sfigata a chi è più tecnologic@, più efficiente e più martire, viene attivata (finalmente?) la fatidica piattaforma d’istituto per le videolezioni: Continua a leggere “Le gioie dell’insegnamento centocinquesima”

La scuola ai tempi del coronavirus

Alcune considerazioni sulla didattica a distanza

di Cattivemaestre

IMG-20200315-WA0082

La chiusura delle scuole è stata una delle prime limitazioni a carattere nazionale introdotta dalle direttive governative. Un atto senza dubbio necessario. Forse persino tardivo. Continua a leggere “La scuola ai tempi del coronavirus”

Le gioie dell’insegnamento centoquattresima

Elemosina

di Marika Marianello

cesso

La scuola è quel luogo dove si elemosinano fotocopie alle collaboratrici e stampe in segreteria; dove le risme di fogli sono più rare, preziose e introvabili dell’acqua nell’Atacama; dove il toner della stampante è un concetto etereo, gassoso, inafferrabile, un qualcosa che deve sempre arrivare da una dimensione sconosciuta, lontana, altra; dove la carta igienica, il sapone e gli assorbenti sono lussi da privilegiate. Continua a leggere “Le gioie dell’insegnamento centoquattresima”

Le gioie dell’insegnamento centotreesima

Amnesia

di Marika Marianello

ADDAMS.jpg

Attraversi il cancello cigolante e ti immergi in una coltre di nebbia bassa che a malapena lascia intravedere un maniero scuro in fondo a un viale grigio, pieno di crateri, bozzi e radici. Sali i tre gradini, altissimi, e infili la porta. Continua a leggere “Le gioie dell’insegnamento centotreesima”

Le gioie dell’insegnamento centoduesima

Il saggio di Natale

di Marika Marianello

jingle.jpg

Uno degli aspetti più terribili del mestiere dell’insegnante alle scuole medie, oltre allo stipendio da sete e da fame e tutta una serie di controindicazioni più dettagliatamente illustrate qui e qui, e altre su cui stenderemo invece un velo pietoso — malgrado a furia di parlare di scuola si siano esauriti persino veli e pietà —, sono i saggi di Natale. Continua a leggere “Le gioie dell’insegnamento centoduesima”

Le gioie dell’insegnamento centunesima

I gruppi WhatsApp

di Marika Marianello

WhatsApp-2.jpg

Non si può tralasciare la gioia di ricevere dalle 70 alle 270 notifiche dalla chat di scuola durante domeniche e festività. Continua a leggere “Le gioie dell’insegnamento centunesima”

Le gioie dell’insegnamento CENTESIMA

Le scuole medie

di Marika Marianello

ad'agio_.jpg

 

Se le Superiori sono un contenitore di adolescenti che attraversano (in media) cinque anni di crisi esistenziale, suddivisa in diverse fasi più o meno acute secondo l’intensità del disagio vissuto;  Continua a leggere “Le gioie dell’insegnamento CENTESIMA”

Le gioie dell’insegnamento novantanovesima

Simulazioni

di Marika Marianello

disabilità

Ultimo lunedì di scuola, viva Iddio. Sei là che stringi il rosario, preghi Sant’Antonio, San Gennaro e Padre Pio ringraziandoli perché anche quest’anno è quasi finita senza troppi morti né feriti sulla coscienza. Continua a leggere “Le gioie dell’insegnamento novantanovesima”

Vigila et castiga

Di insegnanti controllori e altri delatori

di Cattivemaestre

oliviero

Ancora una volta, a pochi giorni da una tornata elettorale decisiva, nel dibattito politico entra la figura di una donna, un’insegnante e i limiti del suo mestiere. Capro espiatorio dei mali della società. Un fatto che condensa tutta la visione autoritaria e vendicativa che porta avanti questo governo. Continua a leggere “Vigila et castiga”