Le gioie dell’insegnamento trentaduesima

Speriamo che sia femmina

di Marika Marianello

bagnetto-bimbiTante storie, tanti ricorsi, tante polemiche, tanta retorica e dei risultati dello scritto del Concorsone, ovvero il Grande Inquietante e Ripugnante Concorso Fantozziano per l’Ammissione in Ruolo Degli Insegnanti Somari e Abilitati dal MIUR per le Cattedre di Spagnolo nel Lazio, dopo nove mesi, dico N O V E M E S I N O V E, neanche l’ombra più sfumata.

E in nove mesi ne succedono di cose. Tipo una gravidanza.

Allora nell’attesa, ancora più precaria dopo il Concorso che si prefiggeva di eliminare la precarietà e la supplentite, immagini ministeriali e commissari in tresca spinta e promiscua durante gli esami scritti: sveltine nei cessi dell’Istituto, baci rubati, proibiti e umidi accompagnati da mani audaci; grigie esistenze inutili riscattate da sguardi furtivi e d’intesa tra un decreto legge e una normativa; vampate ormonali che riscaldano l’interno coscia, vecchie adolescenze dimenticate che riaffiorano tra i banchi di scuola e lancette biologiche che tornano a ticchettare vispe, anche per alcune commissarie un po’ frigide e attempate. E tic e tac ci son cascati tutti e l’hanno fatto grosso, il danno: tutti incinti, con le prime nausee, i mal di testa, qualche minaccia d’aborto ma per fortuna nulla di grave solo un po’ di riposo, l’olfatto ipersensibile, gli scompensi ormonali che Signora mia ’na voglia de scopa’ a tutte l’ore, libido alle stelle, sbalzi d’umore, capezzoli turgidi, stanchezza, sonnolenza, crampetti addominali, incontinenza urinaria, acidità di stomaco, commozione facile e chissà se sarà un maschietto o una femminuccia e come la chiameremo, la creatura. Di correggere i compiti, è chiaro, neanche a parlarne.

Ed ecco una torma di belle, bellissime creature venire al mondo e inondare il Ministero dell’Istruzione proprio in questi freddi giorni invernali di Febbraio, creature rosa, piccole, piccolissime, sane, robuste, paffutelle, capellone, pelate, morbide, lunghe, che Dio le benedica tutte, concepite ancor prima del Fertility Day, durante le fornicazioni dello scritto del Maggio 2016.

Nel frattempo è cambiato il governo, la Buona Scuola si è rivelata una Scuola de Merda, con disagi a settembre e durante il corso dell’anno, e i professori e le professoresse sono tornati in classe, come tutti gli anni, d’altronde, solo più stanchi, scoraggiati, sbeffeggiati, avvelenati e, in molti casi, depressi e rassegnati.

E quindi, lunga vita ai neonati, alle neo mamme e ai neo papà, e speriamo solo che tra una poppata e una filastrocca si ricordino pure di correggere il tuo scritto e quello di altri 500 candidati circa — candidato più candidato meno — che giacciono dimenticati in qualche archivio del Ministero.

 

bambino-di-colore

 

Io nun capisco ‘e vvote che succede
e chello ca se vede nun se crede!
È nato nu criaturo è nato niro
e ‘a mamma ‘o chiamma Ciro,
sissignore, ‘o chiamma Ciro

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...