Le gioie dell’insegnamento tredicesima

Precarietà settembrina

di Marika Marianello

mainagioiaTi accorgi che la scuola è iniziata dal traffico mattutino nel quartiere, dalle foto dei figli dei tuoi amici e parenti col grembiulino su FB, dal clima che cambia all’improvviso liquidando gli ultimi scampoli di un’estate passata sui libri in un violento nubifragio e, soprattutto, dalle e-mail del tuo tant’amato Ministero che gentilmente ti invita a presentarti a scuola per una supplenza FINO A NOMINA AVENTE DIRITTO. Capital letters, nel caso ti facessi illusioni. Tutto il resto è libera professione, disoccupazione, concorso e flessibilità.

E mentre giornalisti analfabeti muovono i primi passi nella scrittura creativa denigrando insegnanti abilitati dal MIUR che vengono tacciati di essere somari, incompetenti e non meritevoli; mentre politici corrotti parlano di riforme scolastiche, didattica e mobilità dalle tenebre delle loro caverne platoniche, senza neanche sapere la differenza tra un tema, un quesito a risposta aperta, chiusa o multipla; mentre alcuni docenti sono ancora alle prese con orali, prove e pseudo-prove e altri si giocano il ruolo al Gratta e Vinci al bar dello Stato; mentre il premier e il presidente persistono con i loro imbarazzanti discorsi in italinglish; mentre si ricerca disperatamente un vaccino contro la Supplentite incallita, acuta e cronica; mentre gli alunni senza sostegno miagolano nel buio in attesa che venga loro assegnato un docente; mentre gigino e gigietto giocavan sul tetto, son scomparsi improvvisamente 20.000 posti fissi (oh: 20.000).

Per tua fortuna, però — perché non si dica mai ‘na gioia —, e per quella dei tuoi futuri studenti, che non apriranno un libro prima del tuo trionfale ingresso in aula, restano ancora le cattedre vacanze. E la chiavata diretta.

Settembre settembrino,
matura l’uva e si fa il vino,
matura l’uva moscatella:
scolaro, prepara la cartella!
(Gianni Rodari)

settembre

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...