Le gioie dell’insegnamento terza

I sogni di gloria

di Marika Marianello

Quando, la fatidica prima ora del lunedì mattina, dopo esserti trascinata a fatica fuori dal letto, aver strisciato fino al bagno ed essere miracolosamente uscita di casa nonostante gli occhi cisposi, le occhiaie, l’alito mattutino e la pioggia di un grigio novembre romano, entri a scuola cantando, afona, Quem não gosta de samba, bom sujeito não è.

Per fartela salire, diciamo, per caricarti prima della battaglia didattica, mentre percorri il corridoio che conduce alla tua classe sogni di sfilare al Sambódromo di Rio de Janeiro durante il caldo e famoso Carneval con tanto di piume, perizoma e tacco 12: ti vedi radiosa, smagliante, sorridente, mulatta, altissima, tonica e felice. E oltre al sorriso no rosto e o samba no pé, ti concedi anche un paio di ammiccate con il malandro preto dagli occhi verdi che tra una marcação e l’altra ti chiama Gostosa. Il pubblico ti acclama.

Tuttavia, com’è noto, Tristeza não tem fim, felicidade sim, e ti risvegli bruscamente al suono della prima campanella, quella delle 8:10, puntuale come il patibolo che ti aspetta: l’orda dei tuoi amati, giovanissimi e spietati studenti che avanza lemme lemme come una fila di buoi costretti al macello ti ricorda che sei a scuola e non al pagode della domenica e che la lingua curriculare è l’inglese. Quindi, rassegnata e frustrata, pure un po’ stizzita, a dirla tutta, riponi i tuoi sogni di gloria nel cassetto della cattedra e, sempre afona, sussurri: Gudd mòrning everibbòdi.

Tanto nessuno al Laurentino38 stamattina si accorgerà dei tuoi modi un po’ poco British.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...